Come facevamo prima?

Ci sono invenzioni legate alla stanza da bagno e all'igiene personale che ci hanno cambiato la vita e per le quali è impossibile non chiedersi… ma come facevamo prima che fossero inventate?

Chi ha inventato il dentifricio? E da che anno è possibile usare le lamette usa e getta? Leggi e sorprenditi! 

LA CARTA IGIENICA

Dall'erba all'argilla… prima della sua invenzione si usava di tutto! Dobbiamo essere molto grati a Joseph Gayetty, imprenditore di New York che nel 1857 ha ideato la prima vera carta igienica, venduta sotto forma salviette. 

Per la familiare forma a rullo bisogna aspettare il 1890 e il merito va ai fratelli Clarence e Irvin Scott

Nel 1928, per vincere lo scetticismo persistente degli americani, la Hoberg Paper Company mette in atto una vincente strategia di marketing con un nuovo logo e un nome accattivante (Charmin). Conquisterà tutti!

Il DENTIFRICIO

Nell'antica Roma tenevano tantissimo all'igiene orale e per pulirsi i denti usavano una pasta a base di bicarbonato di sodio (tuttavia c’era chi seguiva un'antica tradizione e continuava a lavarsi i denti con…l’urina). 

Solo nel 1950 farà la sua comparsa il vero e proprio tubetto di dentifricio e, tra gli anni '60 e gli anni '80, arriveranno tutte le varianti possibili: sbiancanti, anticarie, antiplacca, ecc. 

Lo spazzolino invece è un'invenzione cinese del XVI secolo. Il primo spazzolino in nylon arriverà nel 1938, prodotto dall'americana Dupont, e nel solo 1961 il primo spazzolino elettrico. 

IL RASOIO

Versioni rudimentali (e senza dubbio pericolosissime!) erano già usate dagli antichi egizi. Nel XVIII secolo a Sheffield, nel sud dello Yorkshire, fu inventato il moderno rasoio a serramanico.

La moderna lametta usa e getta risale al 1895. Era fatta in modo tale che dal rasoio sporgesse solo l’estremità della lama, così da rendere la rasatura più sicura. L’invenzione? È di King Camp Gillette, un nome che poi sarà sempre legato alla produzione di rasoi. 

LA DOCCIA

Impossibile risalire alle sue origini più antiche, ma il modello più simile a quello odierno è stato un’invenzione di William Feetham. Si trattava di una pompa che spingeva l'acqua in un catino e si poteva rovesciarla sulla testa tirando una catena. Ancora più simile alle nostre docce è quella inventata nel 1872 da Merry Delabost, medico della prigione di Rouen, che voleva migliorare l'igiene ai detenuti.

Share this post