L'invenzione dello spazzolino da denti

Lo sapevate che lo spazzolino da denti è uno degli accessori legati all’igiene personale tra i più antichi? 

Sono state trovate tracce di primi rudimentali esempi già intorno al 3000 a.C.. A quei tempi si era soliti masticare un rametto di salvadora persica all’estremità (come oggi si fa con la liquirizia) fino a farlo sfilacciare.

  

Nel XV secolo i Cinesi cominciarono a usare i peli di cinghiale collocati su bastoncini di bambù. I peli di cinghiale avevano però molti svantaggi: erano ruvidi sulle gengive, non si asciugavano bene, tendevano a staccarsi e si riempivano di batteri. Non a caso molti li sostituivano con il pelo dei cavalli. 

Gli europei invece preferivano quello che era noto come “metodo greco”, ovvero la pratica di strofinare i denti con un panno o una spugna imbevuta di soluzioni saline e olio di zolfo. 

Bisogna attendere il 1780 per avere il primo vero spazzolino da denti. Lo realizzò William Addis, il manico era in ossa di mucca e le setole erano di origine suina. 

Quando arrivò la I Guerra Mondiale le ossa diventarono preziose e si cominciò a fabbricare i manici degli spazzolini in celluloide che divenne subito il materiale preferito da tutti. Per le setole invece, si continuò a usare il pelo animale fino al 1937, quando Wallace H. Carothers creò il nylon: i costi di produzione erano più bassi ed era maggiore la capacità di controllare la struttura delle setole.

Durante la II guerra mondiale, gli spazzolini con le setole in nylon cominciarono a essere distribuiti alle truppe. Grazie a questo, anche il resto della popolazione manifestò interesse per l’igiene orale e lo spazzolino divenne di uso comune per la pulizia quotidiana dei denti. 

E IL DENTIFRICIO?

Già ai tempi dei faraoni, in Egitto usavano come dentifricio un miscuglio di sale, pepe, menta e fiori di iris. Nel XIX secolo invece era molto popolare un composto a base di sale, calcio, carbone e polvere di mattoni.

Nel 1873, la Colgate creò il primo dentifricio di massa in barattolo contenente sapone, come la maggior parte dei dentifrici di quell’epoca. Vent’anni dopo fu prodotto il primo dentifricio in tubo pieghevole.

Share this post