Rinnovare un bagno in poche mosse (e con pochissimi soldi)

Vi è mai capitato di stravolgere la posizione dei mobili in casa per rinnovare l’ambiente? A volte basta mettere il divano là dove c’è il tavolo, mettere l’armadio sul lato opposto, rimuovere una poltrona, per far sembrare una stanza diversa o più spaziosa. 

Per la stanza da bagno è un po’ diverso, purtroppo non possiamo ogni mese cambiare la posizione dei sanitari! Ma periodicamente è possibile compiere delle modifiche, rinnovare qualche accessorio, sostituire alcuni elementi, per ottenere grandi risultati. 

SPECCHIO, SPECCHIO DELLE MIE BRAME

Un elemento che viene dato per scontato, ma è importantissimo perché amplia la prospettiva e ingrandisce l’ambiente. Se avete uno specchio semplice provate a sostituirlo con un modello retrò, magari scovato in qualche mercatino e poco costoso o, se preferite, sostituitelo con qualcosa di ultra moderno, con luci a led e accensione touch. 

NÉ BLU NÉ NER NÉ ARCOBALEN… DI ROSSO LE TINGEREM!

Così cantavano le carte di Alice nel paese delle meraviglie mentre tingevano di rosso le rose per la Regina di Cuori. Bizzarro dipingere le rose, vero? Anche le piastrelle, per quanto per alcuni possa sembrare strano, possono essere riverniciate per dare una ventata d’aria fresca all'ambiente. 

La resina è il materiale più adatto perché è idrorepellente e resistente. Può essere applicato direttamente ed è anche in grado di coprire le fughe, ci sono innumerevoli colori ed effetti decorativi. Provare per credere!

Anche tingere una parete o l’interno delle nicchie di un colore diverso può rinnovare la stanza da bagno, ma l’ultima tendenza è l’applicazione di una carta da parati impermeabile: motivi e fantasie che vi stupiranno. 

NON SI BUTTA VIA NIENTE

Inserire un pezzo vintage in un contesto moderno può dare alla stanza da bagno un tocco che fa la differenza. Sono molto amati gli sgabelli, che possono essere lasciati al naturale, in legno, oppure dipingerli della tinta che più vi piace; tenerlo accanto al lavandino, alla doccia o alla vasca e usarlo per poggiarci asciugamani, una pianta, delle candele o delle riviste. 

Anche recuperare un vecchio mobile, una piccola credenza, uno scrittoio e riutilizzarlo come mobile da bagno su cui poggiare il lavabo è una scelta economica ma in grado di valorizzare l’ambiente e dargli quel tocco un po’ retrò. 

UN BAGNO GREEN

Basta una misera piantina finta per migliorare una stanza, immaginate cosa può succedere inserendo delle vere piante, ovviamente adatte a un’ambiente umido come il bagno. L’aloe vera, il bambù, la begonia, le felci, i pothos, l’aspidistra e molte altre possono sopravvivere molto bene in una stanza con scarsa luminosità, elevata umidità e sbalzi di temperatura. 

SPAZIO AGLI ACCESSORI 

Sostituire porta spazzolini, porta sapone, porta biancheria, asciugamani e accappatoi, persino portascopino e porta carta igienica possono darci l’impressione di aver effettuato un restyling del proprio bagno. 

Legno e materiali naturali per un bagno con richiami nordici o elementi originali e coloratissimi per uno stile unico, divertente e moderno. 

E LUCE SIA!

La luce in un bagno è tutto. Non solo è fondamentale per la cura del corpo e il make-up, ma la giusta illuminazione può incidere moltissimo ed esaltare un ambiente, creando scenografie ed evidenziando dettagli. 

Applique accanto allo specchio, luci a led, faretti, ma anche lampadari vintage e piantane che in genere si trovano in altri ambienti della casa e che, pur non illuminando molto, sono meravigliosamente d’arredo. 

FARE LE COSE IN GRANDE

E se ci fosse la possibilità di investire di più? Sostituire i vecchi sanitari con i più moderni modelli sospesi e senza brida, cambiare i miscelatori, inserire un lavabo d’appoggio al posto del classico a colonna o eliminare finalmente la vecchia vasca anni ’70 a favore di una nuovissima e ampia walk-in… senza dubbio stravolgerà il vostro bagno! 

Share this post